banane_creta

Creta EST: un itinerario di 9 giorni alla ricerca della tranquillità

Dopo aver condiviso l’itinerario alla scoperta di Creta Ovest, adesso è il momento dell’itinerario di Creta Est.

Sappiate che Creta è una delle isole più affascinanti di tutta la Grecia. Spiagge caraibiche, siti archeologici e piatti genuini vi attendono.

Ho avuto la fortuna di vivere in Grecia per un interno anno durante il periodo universitario, e questo mi ha permesso di visitare molti luoghi e molte isole ma …. “come Creta nessuna mai“!

Creta EST o Creta OVEST?

Visitare Creta Est o Ovest? Questa è la prima domanda che si pone chi decide di visitare l’isola di Creta. Direi che sia d’obbligo visitarle entrambe, ma in due viaggi differenti.

Creta è infatti un’isola molto grande e, oltre a svilupparsi su un territorio allungato, non ha molte autostrade, a parte la strada principale che corre lungo la costa nord.

Volendo semplificare molto queste sono le impressioni lasciatemi dall’isola:

  • OVEST: le spiagge più belle e conosciute e zone maggiormente turistiche
  • CENTRO NORD: non mi ha entusiasmato come zona balneare (da Retimo a San Nicolò)
  • SUD-OVEST e SUD-EST: le zone più impervie da raggiungere ma riservate e spettacolari dal punto di vista naturalistico
  • NORD-EST: a parte una visita San Nicolò non mi ha entusiasmato

Mete selezionate, Creta EST itinerario

Questo articolo è dedicato all’itinerario per visitare Creta EST, e principalmente alla provincia di Lasithi, famosa per il suo altopiano costellato di mulini a vento in disuso.

Questo itinerario prevede 4 zone di sosta notturna, la prima a Elounda, la seconda a Palekastro che permette di visitare le spiaggie del nord-est, la terza a Xerocambos per visitare le spiaggie del sud-est, ed infine ad Agios Nikolaos per visitare il centro cittadino ed essere vicini all’aeroporto di Heraklion per il volo di ritorno.

GiornoDestinazioni giornaliereAlloggio
1Aeroporto Heraklion
Palazzo di Cnosso
Plaka e Spinalonga
Elounda
2Sito archeologico di Gournia
Spiaggia di Itanos
Palekastro
3Spiaggia di Vai
Spiaggia di Maridati
4Spiaggia di Chiona
Spiaggia di Alatsolimi
Xerocambos
5Spiaggia di Gerontólakos
Spiaggia di Argiloscon
6Spiaggia di Potamos
Spiaggia di Xerocambos
7Spiaggia di Alona
8Spiaggia di Xerocambos
9Isola di Chrissi
Agios Nikolaos
Agios Nikolaos

Giorni: 9
Tipologia di viaggio: mare, relax, cultura, tradizioni
Periodo: Luglio (temperatura media 28 – 32 °C)

Chi ama Creta?

Creta è un’isola molto grande e molto variegata. Qui è possibile trovare dalle spiagge caraibiche alle spiagge di ciottoli, da città storiche e siti archeologici a borghi marinari con solo accesso dal mare, oltre che laghi, altipiani, palmeti naturali e gole scavate nella roccia.

Insomma Creta è l’isola perfetta, capace di far innamorare chiunque … o no?

Creta è un’isola che per certi versi potrebbe ricordare la Sicilia di molti decenni fa, con ritmi, abitudini, paesaggi e tradizioni ancora ben presenti e preservati.

Anche le strade ricordano un pò la mia Sicilia, nel senso che sono terribili 😛 . Sarà forse per questo che le zone soprattutto del sud, essendo più isolate, anche in pieno luglio e agosto ci hanno regalato spiagge senza confusione, a volte quasi isolate.

Per gli itinerari proposti pertanto,

astenersi amanti di:

  • villaggi turistici
  • vita mondana

consigliato ad amanti di:

  • natura
  • tradizioni
  • viaggi itineranti

Un consiglio: se possibile scegliete le spiagge in base al vento giornaliero, altrimenti anche i luoghi più belli potrebbero non apparirvi tali.

Cosa portare in viaggio

Oltre a suggerivi di scaricare la mia lista gratuita per non dimenticare nulla in valigia, da caricare sul vostro cluod, questi sono gli oggetti che sono stati indispensabili per questo itinerario per Creta Est:

  • scarpe da scoglio
  • powerbank
  • caricabatterie auto a ricarica rapida e supporto cellulare da auto
  • cappello per il sole e creme solari a protezione molto alta
  • maschera e boccaglio
  • borraccia termica

Itinerario Creta Est in parole

1° Giorno

  • Palazzo di Cnosso

Visitato già durante il viaggio a Creta Ovest, viene riproposta qui come prima meta in quanto molto vicina all’aeroporto di Heraklion. Anche per questo viaggio per informazioni sull’auto a noleggio andate in fondo all’articolo.

Il Palazzo di Cnosso è legato fortemente ai miti greci, come quello del labirinto costruito da Dedalo e di Teseo ed il Minotauro. Essendo il mio nome di battesimo Ariaanna non potevo esimermi da questa visita.

Il Palazzo era costruito lungo un declivio, su più livelli e comprendeva diversi edifici e numerosissime stanze. Sul suo restauro si sono susseguite numerose polemiche a partire dal novecento, per via della forse eccessiva “creatività” nella proposizione dei gli spazi al visitatore e dell’abbondanza di cemento utilizzata.

Per la nostra visita abbiamo scelto di accodarci ad un gruppo con una guida parlante italiano. In questo modo è possibile comprendere molti aspetti del palazzo che altrimenti andrebbero persi con una visita in solitaria.

Naturalmente, soprattutto in estete, è d’obbligo utilizzare un cappello per il sole, crema solare e portare una bottiglietta d’acqua. La durata della visita al Palazzo di Cnosso è di circa un’ora o poco più.

Palazzo_di_Cnosso_visita

  • Plaka e Spinalonga

Dopo una visita al Palazzo di Cnosso ci si dirige verso il piccolo paesino di Plaka. Questo borgo di mare è molto caratteristico ed offre anche una bella vista sull’isola di Spinalonga e sulla baia di Souda. Il turismo di massa qui sta arrivando lentamente, e qualche negozio per turisti e delle taverne direttamente affacciate sul mare iniziano a nascere. In generale è un posto tranquillo, ed un’ottima alternativa ad Agios Nikolaos per chi cerca la tranquillità.

Da qui partono le imbarcazioni che portano all’isola di Spinalonga, un’isola-fortezza disabitata (il tragitto in mare è davvero breve rispetto a quello da affrontare da Agios Nikolaos). Questa roccaforte ha l’anima italiana, infatti è stata fondata dai veneziani nel 1579 sui resti dell’antica acropoli. La passeggiata intorno all’isola e dura circa 1 ora (armatevi ai acqua e cappellino per il sole), ed avrete il tempo per fare un buon bagno ristoratore.

spinalonga_creta

Soggiornando a Plaka la sera potrete fare una passeggiata a Elounta che offre un piccolo porto ed una piacevole passeggiata. Per cena però il consiglio è quello di spostarvi in una piccola frazione che si chiama Mavrikiano, leggermente più alta e più fresca, dalla quale si gode di un bellissimo panorama sul golfo. Prenotate per tempo da Palio Kantouni ed assaporate i piatti della tradizione cretese in un ambiente informale e di ottima qualità.

Vento consigliato ovest, sud-ovest, nord ovest.

elounda_creta

2° Giorno

  • Gournia

Rotta verso la zona est di Creta per proseguire il nostro itinerario, ma prima ci fermiamo ad osservare Gournia, un sito archeologico affascinante, sia per la sua storia che per la location. Il sito a circa 20 km a sud-est di Agios Nikolaos e racchiude i resti di una antica città molto potente nel periodo minoico.
Il sito è osservabile anche da una posizione privilegiata per scattare delle fato davvero meravigliose, e si trova proprio percorrendo la strada principale.

gournia_view

  • spiaggia di Itanos

Per evitare la confusione caratteristica della spiaggia di Vai, il consiglio, se il vostro arrivo in zona non la mattina presto o il pomeriggio, è quello di dirigervi verso nord, a Itanos. Questa spiaggia è molto poco frequentata ma è un gioiello sia dal punto di vista naturalistico che archeologico, oltre ad essere naturalmente un acquario.

Italos in realtà era una antichissima località, di origine minoica, il cui punto nevralgico era il porto. Venne probabilmente distrutta dagli Arabi o da un forte terremoto. Accanto alla bellissima spiaggia, su una piccola altura, sono ancora visibili e accessibili i ruderi di una antica basilica paleocristiana di cui si preservano le colonne adagiate al suolo e l’impianto planimetrico.

La spiaggia è decorata da un bellissimo palmeto naturale, come la sorella Vai, che garantisce ombra nelle ore più assolate. I fondali sono limpidi e ricchi di pesce (avvistate parecchie cernie curiose).

Vento consigliato ovest, nord-ovest, sud-ovest.

spiaggia_itanos_creta

Dove dormire a Xerocambos a Creta Est.

Per il pernottamento in zona il consiglio è quello di preferire la piccola e interna cittadina di Palekastro, che offre ottime taverne (una moussaka superlativa potete trovarla alla taverna Elena) e si colloca bene per poter raggiungere a raggiera le varie spiagge della zona.

3° Giorno

  • spiaggia di Vai

A detta di molti una delle spiagge più belle di Creta Est, e forse di tutta l’isola. La confusione ed il vento errato potrebbero non restituire la giusta dignità a questa bellissima lingua di sabbia.

Il consiglio è quello di andare molto presto la mattina per goderne in tranquillità. Personalmente non è la mia preferita di questa parte di isola, e preferisco la vicina Itanos. Il motivo è che è una spiaggia molto affollata, essendo presente un comodo e vicino parcheggio, ed attrezzata per buona parte. Consigliata a famiglie e ragazzi, ma non ad amanti della tranquillità e dei luoghi isolati.

La particolarità di questa spiaggia è sicuramente il grandissimo palmeto naturale che la incorona. La leggenda narra che queste palme furono introdotte da un nostalgico dominatore arabo che conquistò questa zona in passato, al fine di ricordargli il suo territorio d’origine.

spiaggia_vai_creta

spiaggia_vai_creta

Sulla strada potrete imbattervi in un chiosco con tanta frutta e soprattutto piccole banane appese. Queste dolcissime banane vengono prodotte sull’isola e sono davvero buonissime!

Vento consigliato ovest, nord-ovest, sud-ovest.

banane_creta

  • spiaggia di Maridati

Altra perla poco frequentata, con un mare dai colori turchesi che si confonde e riflette il rosa ed il rosso della terra e del costone di roccia che la affianca. La spiaggia di Maridati è di ciottoli misto a ghiaia (consigliate sempre le scarpette da scoglio). La spiaggia non è attrezzata ma in fondo alla spiaggia troverete qualche albero che potrà garantirvi un po’ d’ombra. Proprio vicino a questa bellissima spiaggia, nascosta tra le campagne di creta, si trova l’omonima piccola taverna con qualche camera per dormire. Qui, oltre a mangiare forse il miglior pesce della zona, potrete godere di splendide serate con musica greca dal vivo e vista sul mare.

Vento consigliato ovest, nord-ovest, sud-ovest.

spiaggia_maridati_creta

spiaggia_maridati_creta

4° Giorno

  • spiaggia di Chiona

Questa piccola spiaggia è frequentata per lo più da locali ed è incoronata da bellissimi alberi di cedro che si specchiano sul mare.

spiaggia_chiona_creta

Ambiente informale e spiaggia non attrezzata. Merita un bagno rilassante ed un pranzetto in una delle suggestive taverne che troverete lungo la spiaggia. Dopo esservi rifocillati potrete avventuravi verso la zona più a sud di questo itinerario ed anche la più bella e tranquilla; direzione spiaggia di Alatsolimni.

Vento consigliato ovest, nord-ovest, sud-ovest.

spiaggia_chiona_creta

  • spiaggia di Alatsolimni

Arrivati nel pomeriggio, e complice una leggera brezza marina, potrete godere appieno di questo spettacolo tutto naturale: un esteso lago salato vicino al mare, secco in estate. Questo lago è estremamente importante durante la stagione invernale poiché attrae molti uccelli migratori. Tra il lago ed il mare si estende una bellissima e tranquilla spiaggia chiara, affiancata da scogli comodi (e pochissime persone).

Vento consigliato nord, nord-ovest, est, sud-est.

Come alloggio uno dei più belli è sicuramente Akti room, posto proprio di fronte alla bellissima spiaggia di Xerocambos che vi darà il buongiorno dal vostro balcone tutte le mattine. Gestore davvero cordiali e ambiente informale. Appartamenti nuovi e forniti di tutto il necessario. L’unico inconveniente, un po’ come in tutta la zona, è che quando soffia vento forte sarà difficile dormire la notte.

aktiroom_xerocambos_creta

5°-6°-7°-8° Giorno

  • spiaggie di Xerocambos

Forse erroneamente indicata come una zona, Xerocambos è in realtà una spiaggia fenomenale dalle acqua azzurre e tranquille, riparata dal vento da nord e non affollata.

Arrivare in questa zona di Creta non è agevole, ma è il punto nodale di questo itinerario per Creta Est.

La condizione delle strade non è delle migliori per quanto riguarda la sicurezza (sempre poche protezioni poste al ciglio della strada), e proprio per questo si respira ancora un’aria autentica e costellata da poche persone amanti del mare e della tranquillità.

Qui non ci sono centri abitati di rilievo, se non la piccola e pittoresca Zakros (la cittadina alta, e non con il piccolo porto Kato Zacros ossia “Zacros bassa”). Le spiagge sono tutte libere, selvagge e non attrezzate, a meno di pochi ombrelloni e qualche taverna vicino la spiaggia di Vourlia.

Spiagge consigliate (vento consigliato nord, nord-ovest, est, sud-est):

  • Gerontólakos, bellissima, tranquilla e vicina anche alla spiaggia di Vourlia. Da non perdere la vista dalla rocca dove si collocano le rovine della città ellenistica di Ambelos e la piccola e pittoresca chiesa di Agios Nikolaos.

Agios Nikolaos_xerocambos

  • Argiloscon, accanto a Gerontólakos, con un bel costone argilloso ideale per depurare la pelle in vaganza (una spa naturale!).

spiaggia_Argiloscon_creta

  • Potamos, poco distante in auto dalle precedenti, ma di eguale bellezza. Spiaggia di ciottoli tranquilla e non attrezzata.

spiaggia_potamos_creta

  • Alona, poco distante da Potamos richiede una breve passeggiata a piedi a partire da un parcheggio sterrato. Qui arriva la gola di Katsounaki che insieme ad altre gemelle raccoglie le acque dalle montagne del sud-est di Creta fino a raggiungere il mare.

alona_sentiero_creta

Giorno

  • isola di Chrissi

Nuovamente in moto verso altre mete, la giornata è dedicata alla paradisiaca isola di Chrissi, raggiungibile in barca da Ierapetra (circa 50 minuti di navigazione). Qui la sabbia è rosa e dorata e potrete scegliere di sostare in varie calette, tutte bellissime.

Raccomandato portare con se scarpe chiuse se si vuole girare l’isola, un riparo per l’ombra, da bere e mangiare per l’intera giornata di relax. Sull’isola è presente un unico punto ristori e due spiagge attrezzate.

Il battello che vi porterà in questa bellissima isoletta può essere prenotato direttamente in loco, evitando ulteriori costi dei tour operator.

Vento consigliato, debole con mare calmo.

Tornati dall’isola di Chrissi potrete proseguire verso Agios Nikolaos per sostare la sera, in previsione del volo di ritorno che parte da Heraklion il giorno successivo.

Agios_Nikolaos_creta

Agios Nikolaos è una delle località più turistiche e movimentate della provincia di Lassathi. La città vanta un caratteristico porto ed il piccolo lago Vouliasmeni. Questo specchio d’acqua collegato al mare si introduce nel pieno del centro storico cittadino. Il centro storico vanta una fortezza veneziana ed una chiesa bizantina oltre ad interessanti musei.

Agios_Nikolaos_creta

Qui è piacevole passeggiare per le vie che brulicano di turisti e negozi e tornare piano piano alla “vita reale” dopo la tranquillità estrema della zona di Xerocambos.

Ultimo ma non ultimo: il noleggio auto a Creta

Per il noleggio auto in entrambi i viaggi fatti in quest’isola ci siamo affidati a xerocamboscreta.com. Italiani trasferiti a Creta da molto tempo hanno contatti diretti con agenzie del luogo. Professionali e gentili, da consigliare.

Ricordate inoltre che a Creta l’assicurazione auto non copre eventuali danni subito su sterrati per le auto a noleggio, ma basta un po’ di accortezza per non avere problemi.

Spero che questo itinerario vi sia utile e, buon viaggio in paradiso!

Summary
Creta EST: un itinerario di 9 giorni alla ricerca della tranquillità
Article Name
Creta EST: un itinerario di 9 giorni alla ricerca della tranquillità
Description
Creta Est o Creta ovest? Creta è una delle isole più affascinanti di tutta la Grecia. Spiagge caraibiche, siti archeologici e piatti genuini vi attendono.
Author
Publisher Name
drittoxdritto
Publisher Logo

Perchè non curiosare anche qui...

10 Comments

  1. Creta è davvero una delle isole più belle che ci siano! Ho fatto l’itinerario verso ovest e mi piacerebbe tanto tornarci per la parte est. E’ davvero meravigliosa

    1. È tutta bellissima, est, ovest, sud, nord, centro…. Uno spettacolo ❤️

  2. It has been a lot that I would love to visit Greece and perhaps now I just found the right island to go on holiday 😉 it seems there are very different places and a lot to choose from, great!

    1. Crete is wonderful and full of different types of beaches and places.

  3. Creta è davvero uno spettacolo. Questo post cade a fagiolo per mia sorella che la settimana prossima se ne vola li… le sarà molto utile . grazie da parte sua

    1. Spero davvero possa esserle utile 😊

  4. Un articolo davvero molto completo. Le spiagge sono così varie e alcune davvero belle. Ci sono anche percorsi di trekking da poter fare?

    1. Trekking sicuramente di più nella zona ovest, a sud. In questa zona sicuramente merita il trekking della vallata della morte (il nome non rende giustizia al luogo)

  5. Finalmente ho trovato la mia vacanza ideale in Grecia, grazie, grazie! Non sono per niente un’amante di mondanità e folle, per me l’ideale è il viaggio itinerante in relax e con una buona base di natura e cultura. Ho capito dove devo andare! Finora in Grecia sono stata solo a Corfù grazie a un volo a prezzi stracciati, ma ho beccato un villaggio iperturistico e ci sono rimasta male (era l’estate della mia laurea, ero stremata e non avevo fatto ricerche accurate… anzi, per niente ;D). Poi va beh, Creta per me è da sempre un sogno anche per quello che ho studiato al liceo. Complimenti per l’itinerario! ^_^

    1. Grazie per il complimento Lucy, significa molto per me. Ti leggo sempre con ammirazione. Per quanto riguarda Creta è proprio il posto ideale per noi eremiti del viaggio 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *