Non poteva mancare per questo blog un itinerario utile per visitare la mia Sicilia.

L’attaccamento emotivo di un isolano al proprio luogo natio, è qualcosa che difficilmente chi è nato sulla terraferma può in realtà comprendere. Più l’isola in questione è carica di tradizioni, diversità e contraddizioni, ancor più questo cordone ombelicale è forte e resistente.

Questo itinerario è stato studiato per far visitare per la prima volta la Sicilia occidentale al mio compagno, quindi è ricco di mare, di tradizione e di luoghi “must have”.

 

SCARICA ITINERARIO

 

Informazioni generali e utili sull’itinerario scaricato

Giorni: 7

Tipologia di viaggio: mare e relax

Periodo: Agosto (temperatura media 32– 36 °C)

Clicca sui punti individuati sulla mappa per localizzare le mete.

Per visualizzare l’itinerario per visitare la Sicilia Ovest  scaricate il formato PDF cliccando al seguente link: ITINERARIO SICILIA OVEST IN 7 GIORNI

Mete ed Esperienze selezionate 

1° Giorno – Palermo
  • Palazzo dei Normanni e Cappella Palatina
  • Cattedrale di Palermo
  • Fontana Pretoria e incrocio dei 4 Canti
  • Chiesa di Santa Maria dello Spasimo
  • Spiaggia di Mondello
  • Borgo di Scopello
2° Giorno – San Vito lo Capo ed Erice
  • Riserva dello Zingaro in barca <- Esperienza
  • Riserva di Monte Cofano
  • Erice
3° Giorno – Macari, Segesta e Castellammare del Golfo
  • Macari: spiaggia del Bue e di Santa Margherita
  • Spieggia di Santa Margherita
  • Segesta
  • Castellammare del Golfo
4° Giorno – San Vito lo Capo e Marsala
  • Spiaggia di San Vito lo Capo
  • Degustazione alle Cantine Florio <- Esperienza
  • Marsala
  • Grotta Mangiapane
5° Giorno – Monreale, Marsala e Trapani
  • Duomo di Monreale
  • Saline rosa dello Stagnone Di Marsala <- Esperienza
  • Riserva naturale integrale Saline di Trapani e Paceco
  • Trapani
6° Giorno – Mazara del Vallo e Agrigento
  • Mazara del Vallo
  • Cave di Cusa
  • Spiaggia di Tre Fontane
  • Valle dei Templi
7° Giorno – Scala dei Turchi e costa 
  • Scala dei Turchi
  • Spiaggia di Siculiana

Alternative fuori programma:

  • Convento dei cappuccini di Palermo
  • Chiesa della Martorana
  • Mercato della Vucciria  
  • Cefalù
  • Isola di Mozia
  • Escursione in barca a Favignana dal porto di Trapani (prenotata ma saltata per condizioni meteo avverse)
  • Selinunte
  • Sciacca
  • Cattedrale del Sale e la Miniera di Salgemma di Realmonte

ALLOGGIO

Memore di uno splendido fine settimana di giugno passato anni fa a San Vito lo Capo per il bellissimo festival degli aquiloni, ho voluto replicare l’esperienza di soggiornare in paese, in modo da non avere problemi di parcheggio e di accesso alla bellissima spiaggia di San Vito.

L’itinerario di viaggio era stato pensato come un percorso con dei macro spostamenti con pernotto partendo da San Vito, poi Trapani ed infine Realmonte.

In realtà se dovessi replicare o consigliare di visitare la Sicilia ovest, sicuramente preferirei soggiornare a Trapani come punto centrale, dal quale poi spostarmi a raggiera verso le altre mete. Questa ultima soluzione è infatti per me logisticamente più valida per i seguenti motivi:

  • San Vito è abbastanza bruttino come paese (è pur sempre un paese di pescatori e non certo una città barocca, con abitazioni a 2-3 piani per la maggior parte risalenti agli anni sessanta-ottanta);
  • San Vito è letteralmente un “carnaio”, ossia affollatissimo ad agosto, e trovare parcheggio non è così semplice;
  • Per poter vedere la spiaggia di San Vito sono dovuta andare alle ore 6:30 del mattino. Si avete capito bene. In altri orari è impraticabile per la quantità di gente che vi si riversa;
  • Trapani è decisamente più centrale, collegata, economica, si mangia meglio;
  • Trapani ha un centro storico notevole e dà la possibilità di visitare anche le isole, anche se ha comunque notevoli problemi di parcheggio, quindi il mio consiglio è di prenotare una struttura che lo preveda.

Inoltre, se dovessi decidere di tornare ad alloggiare a San Vito sicuramente andrei a maggio, giugno o settembre.

Dove abbiamo soggiornato:

  • San Vito lo Capo – appartamento in centro

L’appartamento di Alberto denominato Bilocale Terra, prenotato online, era centrale ma non troppo per non avere problemi né di parcheggio né di rumori notturni.

Pulito, nuovo, spazioso e fornito di tutto ciò che può essere utile per un soggiorno medio-lungo.

  • Trapani – b&b

Lungo il nostro percorso per visitare la Sicilia, abbiamo poi soggiornato a Trapani, scegliendo il b&b Le 5 torri, a pochi passi a piedi dal centro storico e dotato di parcheggio. Pulito, organizzato e con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

  • Realmonte – b&b

Sapendo che agosto è il periodo peggiore per visitare la famosa Scala dei turchi (che io ho naturalmente visitato anni e anni fa quando ancora non era così presa d’assalto), abbiamo preferito soggiornare al b&b Scavuzzo che si trova in una posizione che dire privilegiata è davvero riduttivo. Il b&b si trova infatti proprio sopra la famosa scogliera ed è dotato di parcheggio, elemento essenziale per questa visita. In questo modo, comodamente a piedi, abbiamo visitato la scala dei turchi all’alba, senza confusione (erano comunque già presenti circa 10 persone, da non credere). Colazione superlativa, accoglienza ottima e struttura pulita e funzionale.

TRASPORTI

Non dico nulla di nuovo affermando che è praticamente una scelta obbligata quella di affittare o portare l’auto per visitare la Sicilia. Noi ci siamo imbarcati con la nave da Napoli per Palermo, per evitare il traffico e lo stress dell’autostrada.

SCELTE MARINE

>La Riserva dello Zingaro

Per quanto riguarda la Riserva dello zingaro, dato il caldo terribile di quei giorni di agosto, abbiamo deciso di non affrontare la traversata a piedi della costa, preferendo di gran lunga una escursione in barca.

A mio modo di vedere è stata una scelta più che azzeccata, sia perché abbiamo prenotato per tempo una escursione con una barca piccola e con posti limitati, proprio per evitare i barconi sovraffollati, sia perché le piccole spiaggette della riserva, data la calca di agosto, non rendono la bellezza del luogo.

Scelta dell’escursione

Per la gita in barca abbiamo scelto, dopo una accurata ricerca in rete, la Hippocampus, una pilotina di 10 metri che può accogliere solo 12 persone.

Mauro e Susan si sono presi cura di noi tra cuscini comodi, meravigliosi scorci e nuotate, dolcini di mandorla e caffè, ed uno splendido aperitivo offertoci sulla via del ritorno. Non potevamo scegliere di meglio secondo me, anche guardandoci attorno e vedendo quei barconi strapieni o improvvisati.

Per quanto riguarda la Riserva dello Zingaro questa ha indubbiamente degli scenari bellissimi ma vi segnalo che è una riserva terrestre, e non marina. Sono infatti rimasta un po’ delusa dalla fauna e flora, davvero irrisori rispetto a quello che invece si può trovare alla Riserva del Plemmirio a Siracusa.

>La spiaggia di San Vito lo Capo

La cosa che ho sempre apprezzato di questa spiaggia è che non sono presenti lidi stanziali, ma le postazioni vengono montate su richiesta. Questo è indubbiamente sintomo di civiltà, non come certe spiagge nostrane ormai deturpata da terrificanti balate di cemento (che le varie amministrazioni fanno probabilmente finta di non vedere) e lettini e sdraio stanziali da giugno a settembre.

Purtroppo questa spiaggia non è agibile ad agosto. Mi spiace ma, avendola assaporata in altri mesi dell’anno, ho trovato improponibile la calca presente, senza un pezzetto di spiaggia dove mettere l’asciugamano.

Proprio per questo motivo, e proprio perché era per me inconcepibile far vedere al mio compagno quel posto meraviglioso in quelle condizioni, abbiamo deciso di andare a visitarla molto presto la mattina.

 

SCARICA ITINERARIO

 

Cattedrale di Palermo
Cattedrale di Palermo

Scogliera rosa di Macari

Scogliera rosa di Macari

Gelato caldo-freddo
Gelato caldo-freddo
Saline rosa dello Stagnone Di Marsala
Saline rosa dello Stagnone Di Marsala (nessun filtro!)
Traversata per le Saline dello Stagnone
Traversata per le Saline dello Stagnone
Riserva naturale integrale Saline di Trapani e Paceco
Riserva naturale integrale Saline di Trapani e Paceco
Scala dei Turchi
Scala dei Turchi
Scala dei Turchi
Scala dei Turchi
Cave di Cusa
Cave di Cusa
Chiostro del Duomo di Monreale
Chiostro del Duomo di Monreale
Please follow and like us:
Itinerario 7 giorni in Sicilia Ovest, scritto da una siciliana dell’Est
Summary
Itinerario 7 giorni in Sicilia Ovest, scritto da una siciliana dell’Est
Article Name
Itinerario 7 giorni in Sicilia Ovest, scritto da una siciliana dell’Est
Description
Itinerario di viaggio di sette giorni in Sicilia Ovest
Author
Publisher Name
drittoxdritto
Publisher Logo
Tag:     

11 pensieri su “Itinerario 7 giorni in Sicilia Ovest, scritto da una siciliana dell’Est

  • Gennaio 16, 2019 alle 8:00 am
    Permalink

    Sai che tanti anni fa quando sono venuta per la prima volta in Sicilia ho fatto prorpio questo itinerario? Ci ho aggiunto poi Agrigento e Catania. Mi sono innamorata della Sicilia, infatti sto pensando di ritornarci, questa volta per fare meglio la costa east e il sud. Magari ti chiederò consigli.

    Rispondi
    • Gennaio 16, 2019 alle 7:15 pm
      Permalink

      Quando vuoi. La mia città natale è Siracusa, quindi sono a tua disposizione 😉

      Rispondi
  • Gennaio 17, 2019 alle 9:44 pm
    Permalink

    siamo stati l’anno scorso in Sicilia ed abbiamo fatto l’altra parte più una puntatina nelle zone che citi a Siculiana, meravigliosa giornata in spiaggia e squisita brioche con gelato 🙂 , scala dei turchi ed Agrigento. Ora mi è venuta voglia leggendoti di fare l’altra parte!

    Rispondi
    • Gennaio 17, 2019 alle 10:30 pm
      Permalink

      Merita tutta l’isola, sicuramente. Se ti serve qualche info….a disposizione!!😉

      Rispondi
  • Gennaio 18, 2019 alle 5:19 pm
    Permalink

    Da italiana mi vergogno sempre di non aver messo ancora piede in Sicilia! Anche se so che non potrà avvenire nell’immediato, mi piace sognare leggendo di articoli che ne parlano. Grazie mille per le tue dritte (soprattutto la questione alloggio a San Vito vs Trapani) e l’idea del PDF è super, complimenti!

    P.S: Ho letto la tua pagina About e non potevo commentare. Dritto per dritto si dice a volte anche da me in Puglia e sono anch’io nuova in questo mondo (ho aperto il blog a ottobre). Buon lavoro 🙂

    Rispondi
    • Gennaio 18, 2019 alle 5:42 pm
      Permalink

      Molte persone mi stanno dicendo che questo “dritto per dritto” si dice in tutto il centro italia….e a quanto mi dici anche nel sud…..cmq mi fa ridere lo stesso 🙂
      Quando vuoi organizzare un viaggio siculo io sono disponibilissima ad aiutarti, sia della parte est che ovest!!

      Rispondi
  • Febbraio 7, 2019 alle 6:27 am
    Permalink

    Non sono mai stata in Sicilia, ma mi incuriosisce sempre di più. Il tuo itinerario sembra molto ricco ed interessante

    Rispondi
    • Febbraio 7, 2019 alle 6:58 am
      Permalink

      Aspetta di vedere quello che pubblicherò sulla Sicilia est allora, che secondo me è la parte che più merita

      Rispondi
  • Febbraio 11, 2019 alle 8:54 am
    Permalink

    Ho visitato la parte est ed è meravigliosa! Ma vorrei tornare e farmi questa parte 🙂 me lo segno!

    Rispondi
    • Febbraio 12, 2019 alle 9:15 am
      Permalink

      secondo me la sud-est è la più bella…però per avere una opinione valida va vista tutta!

      Rispondi
    • Febbraio 18, 2019 alle 6:29 pm
      Permalink

      Contenta che ti sia utile 😊

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial